Categories
Musica

Tipi di musica

La musica fa parte della nostra vita quasi dalla nascita, e per molti è considerata cibo per l’anima. Ci sono diversi tipi di musica, e ogni persona può variare nei suoi gusti. I risultati della ricerca mostrano che la musica è una potente forma di espressione sociale che può rafforzare gli stereotipi e incoraggiare l’espressione della propria identità.

Ma al di là dei gusti musicali, è chiaro che la sensazione di ascoltare musica di nostro gusto è unica e persino indescrivibile. La musica ci fa provare sensazioni incredibili e ci fa provare emozioni diverse: gioia, estasi, felicità, tristezza, amore…

Diversi tipi di musica e generi musicali

Esiste una grande varietà di generi musicali, poiché la musica si è evoluta nel tempo e ogni cultura ha sviluppato i propri stili musicali. Ma… che tipi di musica ci sono? Quali sono i più importanti?

Qui sotto potete trovare un elenco dei tipi di musica più rilevanti e popolari della nostra società.

Musica classica

La musica classica è una corrente che inizia nel 1750 circa e termina nel 1820 circa, in Europa. Oggi questo tipo di musica è associato a persone serie, in quanto si tratta di uno stile colto, tipico di un ambiente molto formale, raffinato ed elitario.

Quando qualcuno immagina questo tipo di musica, viene subito in mente l’immagine di grandi orchestre, con molti strumenti, dirette dalla figura di un direttore d’orchestra. L’abito è formale, con un’immagine di rispetto e serietà. La musica classica si esprime in concerti (un solista che accompagna l’orchestra) e sinfonie (un coro di voci e strumenti).

Alcuni dei suoi autori principali sono Wagner, Bach, Mozart, Beethoven, Chopin, ecc.

Blues

Il blues è uno dei generi musicali più importanti e influenti degli ultimi tempi. Ha avuto origine alla fine del XIX secolo, quando gli schiavi africani furono trasportati negli Stati Uniti. I suoi testi hanno un’aria malinconica in cui si possono apprezzare l’angoscia personale o i problemi sociali. È la combinazione di musica africana e occidentale che ha portato al genere che conosciamo come “blues”.

Nel corso degli anni sono stati sviluppati diversi stili di blues, alcuni in piccole città del sud degli Stati Uniti e altri in città come Chicago e New Orleans. Questo stile ha influenzato quasi tutti i generi di musica popolare di quel periodo: jazz, soul, hip hop, ecc.

B.B. King, Eric Clapton, Duke Ellington o Stevie Ray Vaughn sono alcuni dei suoi principali esponenti.

Jazz

Alla fine del XIX secolo, la maggior parte dei musicisti afroamericani suonavano solo blues, ma alcuni suonavano anche musica classica e imparavano l’armonia europea. Alcuni hanno addirittura mescolato l’armonia europea con i ritmi e le scale del blues, ed è grazie a questa miscela che è apparso il “jazz”.

Il jazz è caratterizzato da una serie di elementi: l’improvvisazione, il trattamento del ritmo (swing), l’uso delle note di fondo e delle sincopi, le loro voci (es. scat), le loro orchestre (Big Bang), ecc. Uno dei più grandi musicisti del jazz è stato il trombettista Louis Armstrong, ma anche artisti come Frank Sinatra sono conosciuti in tutto il mondo. Ci sono diversi tipi di jazz: latin jazz, bebop, swing… ma tutti mantengono l’essenza di questo stile.

Louis Armstrong, Les Paul, Ray Charles o Tito Puente sono jazzisti di fama mondiale.

Alla fine del XIX secolo, la maggior parte dei musicisti afroamericani suonavano solo blues, ma alcuni suonavano anche musica classica e imparavano l’armonia europea. Alcuni hanno addirittura mescolato l’armonia europea con i ritmi e le scale del blues, ed è grazie a questa miscela che è apparso il “jazz”.

Il jazz è caratterizzato da una serie di elementi: l’improvvisazione, il trattamento del ritmo (swing), l’uso delle note di fondo e delle sincopi, le loro voci (es. scat), le loro orchestre (Big Bang), ecc.

Uno dei più grandi musicisti del jazz è stato il trombettista Louis Armstrong, ma anche artisti come Frank Sinatra sono conosciuti in tutto il mondo. Ci sono diversi tipi di jazz: latin jazz, bebop, swing… ma tutti mantengono l’essenza di questo stile.

Louis Armstrong, Les Paul, Ray Charles o Tito Puente sono jazzisti di fama mondiale.

Rhythm & Blues (R&B)

Mentre il jazz stava diventando sempre più popolare negli anni ’30 e ’40, un altro nuovo genere cominciava a svilupparsi. Molti afroamericani erano musicisti blues professionisti, ma fare carriera nella musica e guadagnare soldi non era facile. Tanti hanno formato piccole band e hanno cercato lavoro nei bar e nei “pub”.

Se volevano lavorare, i musicisti dovevano essere in grado di attrarre un pubblico, e molti giovani dell’epoca, che frequentavano questi luoghi, pensavano che il blues fosse fuori moda. Le band furono costrette a creare un nuovo stile, che sarebbe stato chiamato “rhythm and blues” o “R&B”. All’inizio le band R&B erano rumorose e vivaci e basavano la loro forza sulla batteria, sul contrabbasso e sulla chitarra elettrica. I cantanti erano uomini o donne con grandi voci, e il pubblico lo amava. Oggi l’R&B è ancora vivo, ma con una grande influenza di un altro stile che vedremo più avanti, anima.

Gli artisti più importanti oggi sono Usher, Beyoncé, Chris Brown e R. Kelly.

Rock and Roll

All’inizio degli anni ’50 era in voga un altro musicista chiamato “rock and roll”. Questo stile è stato creato da musicisti che potevano suonare sia R&B che Western Swing, uno stile popolare di musica dance country. Utilizzava gli stessi strumenti dell’R&B dell’epoca (chitarra elettrica, contrabbasso e batteria), e aveva un tocco di blues e R&B, ma le melodie erano più simili a quelle della musica country.

Elvis Presley e Chuck Berry sono i rappresentanti del più classico Rock and Roll.

Gospel

La musica gospel è un genere musicale che nasce nelle chiese afroamericane a metà del XX secolo, grazie alla fusione tra i canti spirituali degli schiavi neri che abbracciavano la fede cristiana e gli inni tradizionali della musica bianca. La musica gospel è un tipo di musica per uso congregazionale, con musica semplice ma con ritmi marcati.

Ha una grande ricchezza armonica con una melodia semplice. È una musica caratterizzata da cori massicci, con un tocco di applausi, e da un canto particolare in cui il coro restituisce le frasi cantate dal solista.

Aretha Franklin, Whitney Houston e Andraé Crouch sono alcuni musicisti gospel ampiamente riconosciuti.

Soul

La musica soul è un genere di musica popolare afroamericana che ha influenzato molti generi successivi. Per esempio, funk, danza, hip-hop e R&B contemporaneo.

Si è sviluppata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’50 a partire dalla musica gospel e da altri stili. Mentre il gospel era un tipo di musica più allegro, con un coro che si muoveva in giro suonando le palme, l’anima era una musica più lenta, più profonda. “Anima” significa anima in inglese.

James Brown, Sam Cooke, Mavin Gaye e Amy Whinehouse erano degni rappresentanti di questo genere musicale.

Rock

Negli anni ’60 il rock and roll stava perdendo i suoi migliori artisti. Elvis Presley era nell’esercito, Little Richard aveva lasciato il rock and roll, e Buddy Holly e Ritchie Valens erano morti in un incidente aereo. Ma molti giovani ascoltavano ancora i loro dischi, e alcuni iniziarono a esplorare le origini della musica.

I giovani musicisti si interessarono anche all’R&B, ne studiarono l’armonia e le caratteristiche e impararono presto a suonarlo. Presto combinarono questi vecchi stili con il rock and roll per creare un nuovo genere chiamato “rock”. Se il rock and roll era ballabile, il rock smette di essere ballabile e si concentra sulla trasmissione di energia pura e sull’incontrollabilità.

Con il tempo, viene dato più peso alla chitarra elettrica ed emergono altri sottogeneri del rock come l’hard rock, il rock psichedelico, il punk rock o il folk rock.

I Beatles, i Rolling Stones, Jimi Hendrix, Bob Dylan, David Bowie, Jim Morrison, Nirvana, Pink Floyd o AC/DC hanno portato il rock a un livello superiore.

Heavy metal

Il metal parte dall’hard rock degli anni ’70 e sperimenta un’esplosione di band negli anni ’80 in tutti i paesi occidentali. La sua caratteristica principale è l’importanza data alla chitarra elettrica e alla batteria, per generare suoni forti ed energici.

Anche se molti usano “heavy metal” e “metal” come sinonimi, altri distinguono il metal come categoria ampia e l’heavy metal come traiettoria originale delle prime band, da cui negli ultimi decenni sono passati sottogeneri alternativi.

D’altra parte, l’uso della voce è molto vario, e va dalle note alte all’uso di tecniche per rendere la voce più profonda e bestiale del normale. Nei paesi scandinavi, in particolare, mette in evidenza la popolarità dei sottogeneri del metal conosciuto come black metal e death metal, in cui i testi sono praticamente irriconoscibili a causa dell’uso della forma di urlo che viene utilizzata.

Iron Maiden, Manowar, Opeth, Metallica, Pantera, Anthrax o System of a Down sono ben noti rappresentanti del metallo.

Musica country

La musica country è stato uno dei primi generi della moderna musica popolare americana. Si è sviluppata negli Stati del sud-est degli Stati Uniti come un mix di musica folk delle isole britanniche, musica da chiesa e blues afroamericano. La sua caratteristica strumentazione comprende chitarra acustica, mandolino, violino o banjo.

Willie Nelson, Johnny Cash, Taylor Swift, Patsy Cline o Garth Brooks sono artisti di campagna.

Funk

Negli anni ’60 alcuni artisti soul come James Brown svilupparono uno stile più ritmico chiamato funk.

Questo genere è stato il punto di partenza per molti nuovi stili di musica dance come la disco music.

l funk è caratterizzato da linee di basso molto potenti e da un ritmo energizzante. La musica funk ha un “groove” e dei riff caratteristici che invitano ad alzarsi e a ballare.

James Brown, George Clinton, Jamiroquai, Prince e Maceo Parker rappresentano questo stile musicale.

Disco

All’inizio degli anni ’70, i locali notturni chiamati discoteche impiegavano dj per suonare canzoni per la pista da ballo perché era più economico che assumere una banda di ottoni.

Iniziarono suonando canzoni funk e soul più allegre, ma a metà degli anni ’70, i brani più facili da ballare venivano commercializzati a questo pubblico.

Con un ritmo quaternario ripetitivo (di solito tra i 110 e i 136 bpm), un suono orchestrale e il loro pianoforte e chitarra elettronici (con tocchi chiaramente “funky”), la musica da discoteca non avrebbe avuto origine.

Michael Jackson, Madonna, Earth Wind & Fire e Cher rappresentano questo genere musicale.

House

Nei primi anni ’80 si è sviluppato un nuovo stile di musica dance nei “gay club” di New York e Chicago. Come nella disco music, le canzoni avevano melodie accattivanti con testi che parlavano di divertimento o di fare l’amore.

La musica house è caratterizzata dai ritmi quaternari della disco music, ma spesso si usano macchine per la batteria e sintetizzatori al posto della batteria classica e di altri strumenti, anche se il pianoforte elettronico rimane la spina dorsale della maggior parte della musica house.

Erick Morillo, Tina More, Tim Deluxe e Mac Demetrius sono artisti di fama mondiale.

Techno

Un altro genere di musica dance chiamato techno si è sviluppato a Detroit nei primi anni ’80, quando i DJ dei club hanno iniziato a fare brani dance elettronici.

Hanno usato drum machine e sintetizzatori elettronici con tastiere per aggiungere accordi e melodie.

Hanno anche iniziato a prendere brevi campioni di altre canzoni (campionamento) da aggiungere ai loro brani.

Nella techno, il solco è più scuro che in casa e ha anche un tocco delirante. Un sottogenere della techno, sviluppato negli anni ’90, è la trance.

Gigi D’Agostino, Chris Korda, Basshunter ed Ellen Allien sono musicisti techno.

Pop

La musica pop non è un vero e proprio genere musicale. “Musica pop” significa popolare, e come indica il nome, è musica per le masse; in questo senso, al di fuori della musica pop troveremmo musica classica e altre forme artistiche simili.

Il pop comprende quindi diversi generi musicali e ha più a che fare con il pubblico a cui le canzoni sono destinate.

Per esempio, Michael Jackson, il cosiddetto re del pop, ha composto ed eseguito canzoni in diversi generi: soul, funk, discoteca, rock, R&B, ecc. Il suo è l’album più venduto della storia, chiamato “Thriller”.

Michael Jackson, Madonna, Britney Spears, Mariah Carey, Shakira, Elton John e Justin Timberlake sono artisti popolari.
Qui potete vedere uno dei grandi classici di Michael Jackson: Billie Jean.

Ska

Lo Ska ha avuto origine in Giamaica alla fine degli anni ’50, e contiene elementi di musica mento, musica calypso, jazz e rythm e blues. All’inizio degli anni Sessanta era il genere musicale dominante in Giamaica ed ebbe un grande impatto nel Regno Unito.

La musica Ska è molto ballabile, allegra, veloce ed emozionante. Lo ska ha influenzato altri stili nati in Giamaica come il rocksteady o il noto reggae, con cui è molto simile, anche se quest’ultimo non è un genere di musica veloce, a differenza dello ska.

Prince Buster, Ska-P, Desmond Dekker e Tommy McCook sono artisti ska molto rispettati.

Reggae

La musica reggae ha avuto origine in Giamaica, influenzata principalmente dallo ska e dal rocksteady, ma anche da altri stili come il blues e il jazz. In generale, i testi delle canzoni reggae sono legati alla critica sociale, anche se alcune canzoni trattano temi diversi.

L’artista giamaicano Bob Marley è il suo massimo esponente.

Bob Marley, Los Cafres, Lee Perry, Jimmy Cliff e Gregory Isaacs sono grandi musicisti reggae.

Hip Hop

L’hip-hop si è sviluppato alla fine degli anni Settanta, ed è stato creato negli slums di New York City da adolescenti afroamericani. Insieme a questo stile, sono nati anche altri movimenti artistici come la breakdance e i graffiti. Molti di questi giovani erano disoccupati, ma alcuni hanno trovato lavoro come DJ.

Alle feste di blocco (feste pubbliche e di massa che riunivano molti membri dello stesso quartiere), mescolavano la musica mentre altri giovani rappavano ai ritmi ripetitivi. Oggi l’hip-hop si è evoluto notevolmente e, insieme all’R&B, è molto importante sulla scena pop mondiale.

2Pac, Notorious BIG, Violadores del Verso, Eminem, 50Cent, Vanilla Ice, Wu-Tang Clan e Snoop Dogg sono alcuni rappresentanti del rap.

Drum’n bass

La traduzione letterale di batteria e base è “tamburo e basso”, perché è caratterizzata dai ritmi veloci della batteria (di solito tra 160 e 180 bpm) e dalle marcate linee di basso. Oggi questo energico stile musicale è considerato uno stile musicale “underground”, ma la sua influenza è stata molto evidente nella cultura pop di molti paesi come il Regno Unito.

Pendolo, Noisia, Sub Focus, DJ Fresh e High Contrast sono artisti eccezionali per batteria e basso.

Garage

Il Garage, noto anche come UK Garage, è uno stile di musica elettronica che ha avuto origine nel Regno Unito. È un genere molto ballabile e molto influenzato dalla batteria e dal basso, in cui è possibile trovare voci cantate o rappate con uno stile diverso dal rap hip hop. I rapper di questo genere si chiamano Garage MC.

Zed Bias, So Solid Crew, MJ Cole e The Streets sono grandi esponenti di UK Garage.
Ecco un esempio di garage:

Flamenco

Il flamenco è la musica tradizionale spagnola, nata nel sud della Spagna e intimamente legata alla cultura gitana.

Tuttavia, le radici del flamenco affondano nel mix culturale che esisteva in Andalusia al momento della sua creazione: nativi, musulmani, zingari, castigliani ed ebrei, che hanno portato al suo caratteristico suono in cui la voce e la chitarra hanno un ruolo di primo piano.

Il flamenco si caratterizza per il talento dei suoi chitarristi (i “virtuosi”) e la “cante jondo”, uno stile di canto che esalta le sensazioni più profonde.

Paco de Lucía, Tomatito, Enrique Morente, Estrella Morente e Diego el Cigala sono grandi artisti di flamenco.

Salsa

La salsa è uno stile musicale intimamente legato all’omonima danza. La parola salsa in quanto tale ha la sua origine nel Bronx di New York, anche se le influenze sono puramente latine, con Cuba che forse è il paese con il maggior peso nella sua creazione.

Ritmi afro-cubani come il mambo, il guaracha, il son, il montuno e il jazz afro-cubano, tra gli altri, si sono diffusi in tutta l’America Latina e hanno raggiunto anche gli Stati Uniti, dove la popolazione cubana è notevole. La salsa è uno degli stili musicali più popolari tra le culture ispaniche.

Héctor Lavoe, Tito Puente, Celia Cruz e Ray Barreto rappresentano perfettamente questo tipo di musica.

Reggaeton

Il reggaeton (noto anche come reggaeton) è un genere musicale nato a Porto Rico alla fine degli anni Novanta. È influenzato dall’hip hop e dalla musica latinoamericana e caraibica. La voce comprende il rap e il canto ed è uno stile musicale molto ballabile.

Papà Yankee, Don Omar, Arcángel, De La Ghetto o Zorman sono grandi rappresentanti del Reggaeton.
Potete ascoltare un po’ di questo stile nei contenuti audiovisivi mostrati qui sotto.

Tipi di musica (in base allo strumento usato)

Oltre ai generi musicali sopra citati, la musica può essere classificata in base alla strumentazione.

Musica vocale a cappella

La musica vocale si caratterizza perché utilizza solo la voce, ed è quella che si chiama a cappella. Può essere individuale o in coro. È anche possibile eseguire la strumentazione con la voce, che è quella che viene definita “beatbox”, che generalmente comprende le percussioni, anche se alcuni individui sono in grado di imitare altri strumenti come la chitarra o il sassofono.

Musica strumentale

La musica strumentale è quella in cui vengono utilizzati solo gli strumenti e non la voce. Ci sono due varianti: la sinfonica, che viene suonata da un’orchestra; o l’elettronica quando è creata da strumenti elettronici. Può essere utilizzato nei film o nel karaoke.

D’altra parte, non c’è un confine chiaro tra musica strumentale e non strumentale. Per esempio, a volte la voce di una persona può essere digitalizzata per suonare come la nota suonata da uno strumento.

Altri tipi di musica

Oltre a quanto sopra, ci sono altri tipi di musica.

Colonna sonora

La colonna sonora è, dal punto di vista musicale, quella della musica vocale e strumentale utilizzata nei film, e mira ad esaltare le emozioni dello spettatore. Un esempio di questo tipo di musica è “Eye of the Tiger” della collezione di film “Rocky”.

Tuttavia, ci sono diverse sfumature nei diversi modi in cui una colonna sonora può essere utilizzata. Ad esempio, a volte può semplicemente esprimere le emozioni che un luogo suscita, altre volte esprime il tono del momento della narrazione che si sta svolgendo, in modo quasi indipendente dal luogo in cui si svolge l’azione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *