Categories
Corpo & salute

Tipi di mal di testa

Il mal di testa è un problema molto comune che può diventare invalidante se la sua intensità o frequenza è elevata.

Mentre i tipi più comuni di mal di testa non sono dovuti a malattia e quindi non sono pericolosi, altri sono sintomatici di condizioni di fondo che richiedono un trattamento medico.

Ci sono più di 150 tipi di mal di testa con cause e sintomi propri. Se vogliamo scoprire come possiamo risolvere i nostri mal di testa, un primo passo essenziale è identificare di quale mal di testa soffriamo.

Tipi di mal di testa

Quali sono le cause del dolore?

La sensazione di dolore è di solito causata da lesioni ai tessuti che scatenano le cellule note come nocicettori. Questi recettori captano segnali meccanici, termici e chimici che indicano possibili danni al corpo.

Tuttavia, né il danno alle cellule né la reazione dei nocicettori sono cause dirette della sensazione di dolore, ma sono in gran parte influenzate da variabili non biologiche come l’esperienza o l’emozione.

Quando raggiunge il sistema nervoso, la stimolazione nocicettiva si lega ai nostri pensieri, ricordi e sentimenti prima che il dolore si manifesti. Quindi, la sensazione finale dipende sia da fattori esterni che dalla nostra mente.

Il mal di testa, in particolare, è spesso influenzato da fattori come la tensione muscolare, problemi vascolari o la risposta idiosincratica del corpo allo stress, alcune sostanze o disturbi medici. Tuttavia, le cause e le caratteristiche delle cefalee dipendono in gran parte dal tipo specifico di cefalea.

Cefalee o mal di testa di tipo primario

Secondo la Classificazione Internazionale delle Cefalee esistono più di 150 tipi di cefalea che possono essere suddivisi in tre categorie principali: cefalea primaria, secondaria e altre cefalee.

A differenza delle cefalee secondarie, le cefalee primarie si manifestano in assenza di un disturbo fisico e non sono quindi pericolose.

Cefalea da tensione

La cefalea di tipo tensivo è la più comune di tutte. Questi mal di testa sono causati da tensioni muscolari; questo può essere dovuto a stress o a cause fisiche, come la contrazione intensa e continua dei muscoli del collo o della mandibola.

Questo tipo di cefalea si manifesta solitamente come tensione o pressione costante su entrambi i lati della testa. Nei casi più intensi, anche toccare i muscoli colpiti può causare dolore.

Le cefalee da tensione di solito causano un dolore più lieve e sono quindi meno invalidanti delle emicranie e di altri tipi di cefalea, ma c’è un alto rischio che la cefalea da tensione episodica diventi cronica, con attacchi che si verificano ogni giorno o quasi ogni giorno.

Emicrania

Le emicranie sono mal di testa causate dall’attivazione dei neuroni nella corteccia cerebrale. Alcuni esperti li attribuiscono anche al restringimento dei vasi sanguigni del cervello, che farebbe sì che il sangue e l’ossigeno non raggiungano correttamente il cervello. Tuttavia, l’ipotesi vascolare dell’emicrania ha perso il suo sostegno nel recente passato.

Questo tipo di cefalea produce un dolore più intenso della maggior parte delle cefalee da tensione. L’emicrania di solito consiste in sensazioni simili a punture o impulsi su un lato della testa.

Gli stimoli che scatenano un’emicrania variano molto da persona a persona: può essere dovuta allo stress, allo sforzo, alla mancanza di sonno, all’illuminazione intensa, al consumo di certi alimenti…

Distinguiamo tra emicrania con aura e emicrania senza aura. Le emicranie senza aura sono le più comuni e compaiono all’improvviso, mentre le emicranie con aura sono precedute da sintomi visivi, sensoriali, linguistici e motori.

Cefalea trigeminale-autonomica

Il nervo trigemino riceve le sensazioni catturate da molti muscoli della testa, come quelli del viso, degli occhi, della bocca o della mascella. I mal di testa che coinvolgono principalmente l’azione riflessa del trigemino sono noti come “trigeminale-autonomico”. Inoltre, costituiscono uno dei tipi di mal di testa più dolorosi e difficili da gestire, poiché non sono tanto legati alla circolazione quanto ad alcune alterazioni del nervo.

I sintomi di questo tipo di cefalea sono molto simili a quelli dell’emicrania, tanto che di solito colpiscono solo la metà della testa e consistono in un dolore pulsante. Tuttavia, l’intensità del dolore è maggiore di quella delle emicranie.

La cefalea trigeminale comprende sindromi come la cefalea a grappolo, un tipo di cefalea molto dolorosa che colpisce la regione dell’occhio e delle tempie ed è associata a sintomi come congestione nasale, lacrimazione e sudorazione facciale.

Cefalea da tosse

Anche se raro nella popolazione generale, il mal di testa da tosse primaria e secondaria si verifica in una percentuale significativa di persone che si rivolgono a un medico a causa di una grave tosse.

Alcuni sintomi comuni di cefalea tusigena sono nausea, vertigini e disturbi del sonno. Questi mal di testa si manifestano dopo gli attacchi di tosse e possono essere molto brevi o durare più di un’ora.

Da sforzo fisico

Quelli in cui i sintomi non sono dovuti ad alcuna causa intracranica, ma semplicemente ad un esercizio fisico molto intenso, sono classificati come “mal di testa da stress”. Un flusso sanguigno anormale può far soffrire parti del sistema nervoso

Si verifica più frequentemente in luoghi dove fa molto caldo o ad alta quota, e il dolore che ne deriva è di solito di natura pulsante.

D’altra parte, eseguire un compito che richiede uno sforzo costante dello stesso tipo può causare la comparsa di questo sintomo, il che è un modo per avvertire che dovremmo fermarci il prima possibile.

Per rapporto sessuale

Il mal di testa primario associato all’attività sessuale è attribuito alla perdita di liquido cerebrospinale che causa un calo della pressione intracranica. Il dolore si verifica su entrambi i lati della testa e si intensifica man mano che la persona si eccita, raggiungendo l’apice quando raggiunge l’orgasmo.

È un problema che ha a che fare con la gestione dell’attenzione, la difficoltà di rilassarsi e lo sforzo fisico continuo.

Per criostimolo

“Cryostimulus headache” è il nome ufficiale del classico mal di testa causato dal contatto con qualcosa di molto freddo, sia perché tocca l’esterno della testa, sia perché viene inalato o perché viene ingerito, come nel caso del gelato. I mal di testa da criostimolo tendono ad essere lancinanti, unilaterali e di breve durata.

Mal di testa ipnotico

I mal di testa “sveglia” si manifestano solo durante il sonno, causando il risveglio della persona. Di solito colpisce le persone sopra i 50 anni e tende ad essere persistente. Hanno alcune caratteristiche in comune con l’emicrania, come la sensazione di nausea.

Mal di testa di tipo secondario

Le cefalee secondarie sono il risultato di condizioni, come disturbi vascolari o lesioni cerebrali, che sono sintomatiche del dolore e possono richiedere un trattamento specifico a seconda della causa di fondo.

Da trauma

I colpi al cranio o al collo, come quelli causati da incidenti stradali, possono causare mal di testa temporanei o cronici (se durano più di tre mesi dopo il trauma).

Non solo i colpi possono causare mal di testa traumatici, ma possono anche essere causati da altre cose, come esplosioni e corpi estranei nella testa.

Questi mal di testa di solito si manifestano in concomitanza con altri sintomi causati dallo stesso trauma, come problemi di concentrazione o di memoria, vertigini e stanchezza.

Per disturbi vascolari

Questo tipo di cefalea è il risultato di problemi cerebrovascolari come ictus ischemico, emorragia cerebrale, aneurisma o malformazione arteriovenosa congenita. In questi casi il mal di testa è di solito meno rilevante di altre conseguenze dell’ictus.

Per l’uso di sostanze o per l’astinenza

Anche l’abuso o l’inalazione di sostanze come alcol, cocaina, monossido di carbonio o ossido di azoto possono causare e aggravare il mal di testa. La soppressione di sostanze di uso comune, come l’alcol e le droghe, è un’altra causa comune di mal di testa.

Mal di testa causato da un’infezione

Anche se nella maggior parte dei casi il mal di testa scompare una volta che l’infezione è stata curata, a volte può persistere.

Cefalea dovuta a disturbo mentale

A volte le cefalee sono classificate come secondarie ai disturbi psichiatrici se c’è una relazione temporale e causale tra i due fenomeni. Tuttavia, in questi casi il dolore sembra essere di origine psicogena piuttosto che biologica.

In questo senso, la Classificazione Internazionale delle Cefalee dà particolare importanza ai disturbi psicotici e alla somatizzazione, che consiste nella presenza di sintomi fisici in assenza di una patologia medica identificabile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *