Categories
Alimentazione & Cucina

Tipi di pesce

Il pesce azzurro e il pesce bianco si differenziano per la digeribilità della carne e quindi per la proporzione di grasso nei muscoli. Esiste anche un gruppo intermedio chiamato pesce semigrasso.

Tipi di pesce consumati in Italia

Pesce bianco

Nasello

Il nasello è uno dei pesci che accetta più preparazioni, dalle ricette più semplici a quelle più sofisticate. Si tratta di un pesce bianco con una carne gustosa e morbida e, sebbene vi siano molte specie, il nasello comune europeo è il più squisito.

Rana pescatrice

Questo pesce è conosciuto anche come rospo o pejesapo. È un pesce bianco d’acqua salata che vive sul fondo dell’oceano. Grazie alla consistenza della sua carne, e dato che i suoi filetti sono disossati, è perfetto per chi sente il rifiuto del pesce.

Pesce gallo

È un pesce la cui caratteristica principale è quella di avere entrambi gli occhi situati sul lato sinistro del corpo. Il Gallo è un pesce bianco di consistenza e sapore morbido, con un bassissimo contenuto di grassi e sono molte le ricette in cui è protagonista.

Merluzzo

Il merluzzo è un pesce bianco d’acqua salata di cui esistono circa 60 specie diverse, ma il più noto e commercialmente importante è il merluzzo comune. È un pesce dal sapore gradevole, infatti è più eccezionale di altri pesci bianchi.

Rombo

Il rombo è un pesce bianco che per il suo sapore delicato e la sua facile digestione è perfetto per le persone con stomaco delicato e per chi pensa alla dieta. È un pesce dalla carne soda e squisita.

Sogliola

La sogliola è un pesce bianco ed è classificato come uno dei migliori pesci piatti per la sua buona qualità e il basso contenuto di grassi. Si può trovare sul mercato tutto l’anno, anche se il periodo migliore per mangiarlo è tra marzo e aprile.

Branzino

Branzino (oltre al merluzzo, merlano, il pesce persico e la razza) sono i pesci bianchi più magri, fornendo 1,3 grammi di grasso per 100 grammi di carne. Il branzino è considerato un pesce molto nutriente che può essere una parte regolare delle diete ipocaloriche.

Pesce azzurro

Acciuga

L’acciuga, la sardina e il chicharro sono i tre pesci blu più consumati nel nostro paese. L’acciuga non è uno dei pesci più grassi e grazie alle sue piccole dimensioni può essere maneggiata con le mani senza l’uso di utensili da cucina.

Sardina

La sardina è un pesce oleoso che ha una buona fonte di omega-3 che aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi. Il consumo di sardine e di altri pesci oleosi è raccomandato per le persone che soffrono di malattie cardiovascolari.

Sugarello

Si raccomanda la presenza nella dieta di sugarello e altri pesci blu per la qualità del suo grasso che aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiache. Il sugarello è una buona fonte di proteine ad alto valore biologico e contiene vitamine e minerali.

Tombarello o bonito

Il bonito si differenzia dal tonno soprattutto per la lunghezza della pinna pettorale, che è molto più lunga nel bonito, così come le strisce oblique scure che il bonito ha su entrambi i lati della zona dorsale.

Sgombro

Lo sgombro appartiene alla famiglia degli Escombridos come il tonno e il bonito. È un pesce azzurro molto apprezzato per il suo sapore e la consistenza della sua carne. I minerali che spiccano nello sgombro sono potassio, magnesio, iodio e ferro.

Tonno

Si consiglia di distinguere tra tonno e tonno bianco, che in alcune regioni viene chiamato tonno bianco. Il tonno è uno dei pesci blu più consumati nel nostro paese e la sua carne ha il 12% di grassi, anche se è ricca di omega 3.

Salmone

Sebbene sia considerato un pesce oleoso, il salmone è ancora più magro della maggior parte delle carni. Il ferro nel salmone è molto facilmente assorbito e ha anche un alto contenuto di fosforo, essenziale per il corretto funzionamento dei tessuti cerebrali.

Pesce semi-grasso

Orata

L’orata ha un moderato contenuto di grassi ed è quindi considerata un pesce semigrasso e quindi a basso contenuto energetico, quindi se viene cucinata in modo semplice e con pochi grassi, il suo consumo è adeguato nelle diete per controllare il peso.

Trota

Pesce semigrasso che fornisce circa 3 grammi di grasso per 100 grammi di carne e contiene proteine di alto valore biologico, ma in quantità inferiore rispetto agli altri pesci. La trota è considerata un alimento molto nutriente che fornisce potassio e fosforo.

Orata

Si tratta di un pesce semigrasso che in inverno si trasforma in pesce grasso a causa del suo alto contenuto di grassi. Viene pescato intensamente perché è un pesce che si consuma molto e in Giappone è considerato una delle migliori prelibatezze delle grandi celebrazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *