Categories
Piante & natura

Tipi di nuvole

Guardare il cielo e vedere le nuvole è la cosa più comune. Le nuvole non sono solo indicative di pioggia e tempeste, ma possono anche darci informazioni sul tempo. Ci sono diversi tipi di nuvole nel cielo e ognuna ha caratteristiche e condizioni di formazione diverse. In questo articolo studieremo i diversi tipi di nuvole, cosa significano e perché si formano.

Volete saperne di più sui tipi di nuvole? Continuate a leggere e scoprirete tutto 🙂

Come si forma una nuvola

Prima di iniziare a descrivere i tipi di nuvole dobbiamo spiegare come si formano. Perché ci siano le nuvole nel cielo deve esserci un raffreddamento dell’aria. Il “circuito” inizia con il Sole. Quando i raggi del sole riscaldano la superficie terrestre, riscaldano anche l’aria circostante. L’aria ad alta temperatura diventa meno densa, quindi tende a salire e ad essere sostituita da aria più fredda e densa. Con l’aumentare dell’altitudine, il gradiente termico ambientale rende le temperature più basse. Di conseguenza, l’aria si raffredda.

Quando raggiunge uno strato d’aria più freddo, si condensa in vapore acqueo. Questo vapore acqueo è invisibile ad occhio nudo, poiché è costituito da goccioline d’acqua e particelle di ghiaccio. Le particelle sono di dimensioni così piccole da poter essere trattenute nell’aria da leggere correnti verticali.

Le differenze tra le formazioni di diversi tipi di nuvole sono dovute alle temperature di condensazione. Ci sono alcune nuvole che si formano a temperature più alte e altre che si formano a temperature più basse. Più bassa è la temperatura di formazione, più “spessa” è la nuvola. Ci sono anche alcuni tipi di nuvole che danno precipitazioni e altri che non lo fanno.

Se la temperatura è troppo bassa, la nuvola che si forma sarà composta da cristalli di ghiaccio.

Un altro fattore che influisce sulla formazione della nube è il movimento dell’aria. Le nuvole che si creano quando l’aria è a riposo tendono ad apparire a strati o strati. D’altra parte, quelli che si formano tra venti o aria con forti correnti verticali presentano un grande sviluppo verticale. Normalmente, queste ultime sono la causa della pioggia e dei temporali.

Nuvole alte

Differenzieremo i diversi tipi di nuvole a seconda dell’altitudine a cui si formano.

Cirri

Sono nuvole bianche, trasparenti, senza ombre interne. Essi appaiono come i ben noti “code di cavallo”. Non sono altro che nuvole formate da cristalli di ghiaccio a causa dell’altitudine a cui si trovano. Sono come lunghi filamenti sottili che hanno una distribuzione più o meno regolare sotto forma di linee parallele.

Li si può vedere ad occhio nudo guardando il cielo e vedendo come hanno dipinto il cielo con pennellate. Se tutto il cielo è coperto di nuvole di cirri, è molto probabile che nelle prossime 24 ore ci sarà un brusco cambiamento di tempo. Di solito si tratta di variazioni di temperature decrescenti.

Cirrocumuli

Queste nuvole formano uno strato quasi continuo che ha un aspetto superficiale rugoso con forme arrotondate come piccoli fiocchi di cotone. Le nuvole sono completamente bianche senza ombre. Quando il cielo è coperto da questo tipo di nuvole, si dice che sia aborrito. È simile al tessuto delle pecore.

Spesso compaiono insieme alle nuvole di cirri e indicano che il tempo cambia in circa dodici ore. Quando compaiono, di solito precedono una tempesta. Ovviamente non sempre indicano la stessa cosa. Se così fosse, il tempo e le previsioni del tempo sarebbero molto più facili.

Cirrostrati

A prima vista sembrano un velo da cui è difficile distinguere i dettagli. A volte i bordi si notano perché sono scanalature lunghe e larghe. Sono facilmente identificabili perché formano un alone nel cielo intorno al sole e alla luna. Di solito seguono i cirri e indicano che sta arrivando il maltempo o qualche fronte caldo.

Nubi medie

Tra i diversi tipi di nuvole di media grandezza troviamo:

Altocumuli

Si tratta di nuvole in forma di scaglie di medie dimensioni con una struttura irregolare. Queste nuvole hanno scaglie e ondulazioni nella parte inferiore. Nuvole ad alto cumulo indicano che il maltempo inizia con pioggia o tempeste.

Altostrati

Si tratta di nuvole con strati sottili e alcune aree più dense. Nella maggior parte dei casi è possibile vedere il sole attraverso lo strato di nuvole. L’aspetto è simile alle macchie irregolari. Prevedono una pioggia fine a causa di un calo di temperatura.

Nuvole basse

Sono i più vicini alla superficie. Tra di loro abbiamo:

Nembostrati

Hanno l’aspetto di uno strato regolare grigio scuro con vari gradi di opacità. Questo perché la densità varia in tutta la nuvola. Sono tipiche delle piogge primaverili ed estive. Si possono trovare anche in caso di nevicate.

Stratocumuli

Sono quelle con ondulazioni a cilindro allungato. Hanno anche alcune ondulazioni in diverse tonalità di grigio. Raramente portano la pioggia.

Nubi stratiformi

L’aspetto è quello di una nebbia grigiastra senza che le strutture siano così definite. Ha alcuni ciuffi di diversi gradi di opacità. Durante i mesi più freddi riescono a stare in piedi tutto il giorno, dando un aspetto più cupo al paesaggio. Quando arriva la primavera compaiono al mattino presto e si disperdono durante il giorno. Indica il bel tempo.

Nuvole di sviluppo verticale

Queste sono le nubi che presentano gradi massicci di dimensioni e precipitazioni.

Cumuli

Hanno un aspetto più denso e ombre molto marcate, al punto da bloccare il sole. Sono nuvole grigie. La loro base è orizzontale, ma la loro parte superiore ha grandi protuberanze. Le nuvole di cumulo corrispondono al bel tempo quando c’è poca umidità ambientale e poco movimento verticale dell’aria. Sono in grado di provocare acquazzoni e tempeste.

Cumulonembo

Sono le nuvole più grandi e massicce con un grande sviluppo verticale. Sono di colore grigio e coprono completamente il sole. Sono tipiche delle tempeste e producono persino grandine.

Spero che con queste informazioni si possa imparare a identificare le nuvole.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *