Categories
Tecnologia

Tipi di RAM

RAM : Abbreviazione di Random Access Memory, un tipo di memoria a cui si può accedere in modo casuale, ovvero si può accedere a qualsiasi byte della memoria senza passare attraverso i byte precedenti. La RAM è il tipo di memoria più comune nei computer e in altri dispositivi, come le stampanti.

Quanti tipi di ram ci sono?

Ci sono due tipi di base di RAM:

  • DRAM (RAM dinamica), RAM dinamica
  • SRAM (RAM statica), RAM statica

I due tipi si differenziano per la tecnologia che utilizzano per la memorizzazione dei dati. La RAM dinamica deve essere aggiornata centinaia di volte al secondo, mentre la RAM statica non ha bisogno di essere aggiornata con la stessa frequenza, il che la rende più veloce, ma anche più costosa della RAM dinamica. Entrambi i tipi sono volatili, il che significa che possono perdere il loro contenuto quando la corrente viene spenta.

Nel linguaggio comune, il termine RAM è sinonimo di memoria principale, la memoria disponibile per i programmi.

Al contrario, la ROM (Read Only Memory) si riferisce alla memoria speciale generalmente utilizzata per memorizzare i programmi che eseguono l’avviamento della macchina e le operazioni di diagnostica.

La maggior parte dei personal computer ha una piccola quantità di ROM (alcuni Kbyte). Infatti, entrambi i tipi di memoria (ROM e RAM) consentono un accesso casuale. Tuttavia, per essere precisi, la RAM dovrebbe essere indicata come memoria di lettura/scrittura e la ROM dovrebbe essere indicata come memoria di sola lettura.

La RAM è definita memoria volatile, mentre la ROM è una memoria non volatile.

La maggior parte dei personal computer contiene una piccola quantità di ROM che memorizza programmi critici come quelli che permettono di avviare la macchina (CMOS BIOS).

Inoltre, i ROM sono ampiamente utilizzati nelle calcolatrici e nelle periferiche come le stampanti laser, i cui “font” sono memorizzati nei ROM.

Tipi di memoria RAM

VRAM

Acronimo di Video RAM, una memoria speciale utilizzata dagli adattatori video. A differenza della RAM convenzionale, la VRAM è accessibile da due diversi dispositivi contemporaneamente. Ciò consente ad un monitor di accedere al VRAM per gli aggiornamenti dello schermo, mentre un processore grafico fornisce nuovi dati. La VRAM consente prestazioni grafiche migliori, anche se è più costosa della normale RAM.

SIMM

Acronimo di Single In line Memory Module, un tipo di imballaggio costituito da un piccolo circuito stampato che contiene chip di memoria, che viene inserito in un socket SIMM sulla scheda madre o sulla scheda di memoria. I SIMM sono più facili da installare rispetto ai vecchi chip di memoria individuali e, a differenza di questi, sono misurati in byte piuttosto che in bit.

Il primo formato che divenne popolare nei personal computer era lungo 3,5″ e utilizzava un connettore a 32 pin. Un formato più lungo di 4,25″, che utilizza 72 contatti e può memorizzare fino a 64 megabyte di RAM è ora il più comune.

Un PC utilizza sia la memoria a nove bit (otto bit e un bit di parità, su 9 chip RAM dinamici) sia la memoria a otto bit senza parità. Nel primo caso i primi otto bit sono per i dati e il nono per il controllo di parità.

DIMM

Acronimo di Dual In line Memory Module, un tipo di pacchetto, costituito da un piccolo circuito stampato che memorizza chip di memoria, che viene inserito in un socket DIMM sulla scheda madre e generalmente utilizza un connettore a 168 pin.

DIP

Acronimo di Dual In line Package, un tipo di pacchetto che consiste nell’immagazzinare un chip di memoria in una scatola rettangolare con due file di pin di connessione su ogni lato.

RAM Disk

Si riferisce alla RAM che è stata configurata per simulare un disco rigido. I file in un disco RAM sono accessibili allo stesso modo di quelli in un disco rigido. Tuttavia, i dischi RAM sono circa migliaia di volte più veloci dei dischi rigidi e sono particolarmente utili per le applicazioni che richiedono un accesso frequente al disco.

Essendo costituiti da normale RAM, i dischi RAM perdono il loro contenuto una volta spento il computer. Per utilizzare RAM Disk, è necessario copiare i file da un disco rigido reale all’inizio della sessione e copiarli nuovamente sul disco rigido prima di spegnere la macchina. Si noti che in caso di interruzione dell’alimentazione, i dati sul disco RAM andranno persi. Il sistema operativo DOS permette di convertire la memoria estesa in un disco RAM tramite il comando VDISK, che sta per Virtual DISK, un altro nome per i dischi RAM.

Cache di memoria o RAM Cache

La cache è uno speciale sistema di memorizzazione ad alta velocità. Può essere un’area riservata della memoria principale o un dispositivo di memorizzazione ad alta velocità separato. Ci sono due tipi di cache frequentemente utilizzati nei personal computer: cache e cache su disco. Una cache, talvolta chiamata anche cache o RAM cache, è una parte della RAM statica ad alta velocità (SRAM) piuttosto che la lenta ed economica RAM dinamica (DRAM) usata come memoria principale. La memoria cache è efficace perché i programmi accedono più volte agli stessi dati o istruzioni. Salvando queste informazioni in SRAM, il computer evita di accedere alla DRAM lenta.

Quando i dati vengono trovati nella cache, si dice che si è verificato un hit, e la cache viene giudicata in base al suo tasso di hit. I sistemi di cache utilizzano una tecnologia nota come caching intelligente in cui il sistema è in grado di riconoscere alcuni tipi di dati di uso frequente. Le strategie per determinare quali informazioni debbano essere memorizzate nella cache costituiscono uno dei problemi più interessanti dell’informatica. Alcuni cache sono integrati nell’architettura dei microprocessori. Ad esempio, il processore Pentium II ha una cache di 512 Kbyte L2.

La cache del disco funziona secondo gli stessi principi della cache, ma invece di utilizzare la SRAM ad alta velocità, utilizza la memoria principale convenzionale. I dati più recenti del disco rigido a cui si accede (così come i settori adiacenti) sono memorizzati in un buffer di memoria. Quando il programma ha bisogno di accedere ai dati dal disco, la prima cosa che controlla è la cache del disco per vedere se i dati sono già presenti. Il caching del disco può migliorare notevolmente le prestazioni dell’applicazione, poiché l’accesso a un byte di dati nella RAM può essere migliaia di volte più veloce dell’accesso a un byte del disco rigido.

SRAM

Acronimo di Static Random Access Memory, è un tipo di memoria più veloce e più affidabile delle più comuni DRAM (Dynamic RAM). Il termine statico deriva dal fatto che ha bisogno di essere rinfrescato meno volte rispetto alla RAM dinamica.

I chip della RAM statica hanno tempi di accesso dell’ordine di 10 – 30 nanosecondi, mentre la RAM dinamica è superiore a 30, e la memoria bipolare ed ECL è inferiore a 10 nanosecondi.

Un po’ di RAM statica è costruita con un — come un circuito flip-flop che permette alla corrente di fluire avanti e indietro in base a quale dei due transistor è attivato. Le RAM statiche non hanno bisogno di circuiti rinfrescanti come le RAM dinamiche, ma hanno bisogno di più spazio e utilizzano più energia. La SRAM, grazie alla sua alta velocità, viene utilizzata come cache.

DRAM

Acronimo di Dynamic RAM, un tipo di memoria con una grande capacità ma che ha bisogno di essere costantemente aggiornata (ri-energizzata) o perderebbe il suo contenuto. Generalmente utilizza un transistor ed un condensatore per rappresentare un po’. I condensatori devono essere alimentati centinaia di volte al secondo per mantenere i carichi. A differenza dei chip del firmware (ROM, PROM, ecc.) le due principali varianti della RAM (dinamica e statica) perdono il loro contenuto quando vengono scollegate dall’alimentazione. Questo è in contrasto con la RAM statica.

A volte nelle pubblicità di memoria, la RAM dinamica viene erroneamente indicata come un tipo di pacchetto; per esempio “Si vendono DRAM, SIMM e SIP”, quando si dovrebbe dire “DIP, SIMM e SIP” sono i tre tipici pacchetti per la memorizzazione di chip RAM dinamica.

Inoltre a volte si usa il termine RAM (Random Access Memory) per riferirsi alla DRAM e distinguerla dalla RAM statica (SRAM) che è più veloce e più stabile della RAM dinamica, ma richiede più potenza ed è più costosa

SDRAM

La DRAM sincrona è un tipo di RAM dinamica che è quasi il 20% più veloce della RAM EDO. La SDRAM blocca due o più array di memoria interna in modo che mentre un array è in fase di accesso, l’altro è in fase di preparazione per l’accesso. SDRAM-II è la tecnologia SDRAM più veloce prevista per il 1998. Conosciuta anche come DDR DRAM o DDR SDRAM (Double Data Rate DRAM o SDRAM), permette di leggere e scrivere i dati a una velocità doppia rispetto a quella del bus.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *