Categories
Piante & natura

Tipi di onde sismiche

Le onde sismiche sono definite come un tipo di onda elastica che si verifica nella propagazione di alterazioni temporanee del campo di sollecitazione che provocano leggeri movimenti nelle placche tettoniche. Va notato che questo tipo di onda può essere prodotta anche artificialmente, attraverso l’uso di esplosivi.

Onde interne

Le onde interne, come suggerisce il nome, sono quelle che viaggiano a metà strada all’interno. La composizione dell’interno della terra è molto complessa, tanto che questi tipi di onde seguono percorsi curvi. È un effetto simile alla rifrazione delle onde luminose.

Le onde P sono definite come onde che avvengono in terreni molto compressi e dilatati nella direzione della propagazione. La sua caratteristica principale è che possono muoversi attraverso qualsiasi materiale, indipendentemente dal suo stato.

Come per le onde S, in questo caso il movimento è fatto trasversalmente alla direzione di propagazione. Hanno una velocità inferiore a quella delle onde P, quindi compaiono a terra più tardi.

Onde di superficie

Una volta che le onde sismiche generate all’interno della Terra raggiungono la superficie, si generano le cosiddette onde L. Queste sono responsabili dei danni causati dai terremoti nelle strutture.

Le oscillazioni libere si verificano solo ed esclusivamente in caso di terremoti ad alta intensità.

Per quanto riguarda le onde d’amore, esse danno luogo a un movimento di taglio orizzontale sulla superficie.

E infine, le onde di Rayleigh, un tipo di onda superficiale che genera un movimento ellittico retrogrado del terreno. La velocità alla quale si propagano è quasi il 90% inferiore a quella delle onde S.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *