Categories
Scuola & Studio

Tipi di mappa

I diversi tipi di mappe esistenti mostrano la complessità dell’organizzazione territoriale degli esseri umani e delle regioni in cui viviamo. Questi elementi legati alla cartografia possono assumere le forme più insospettabili, a seconda dei criteri che sono stati utilizzati per progettarli.

Nelle righe seguenti vedremo una sintesi delle diverse classi di mappe che vanno oltre la semplice classificazione che distingue la mappa elettronica da quella fisica.

I principali tipi di mappe

Ecco una classificazione dei tipi di mappe più noti.

Mappa politica

Questo è uno dei tipi di mappe in cui non sono rappresentati elementi fisici, ma solo territori politici e i loro limiti: i confini. In essi appaiono Stati o regioni con una certa sovranità e autogoverno. Indipendentemente dalla scala di ciò che si vuole rappresentare, sia che si tratti di una regione o di un’organizzazione sovrastatale, l’accento è posto sulle nozioni di “dentro” e “fuori”.

Nei casi in cui vi è un conflitto territoriale che crea discrepanze tra molte parti coinvolte, i confini sono rappresentati con linee spezzate, una risorsa di rappresentanza che spesso viene utilizzata anche per segnare i confini delle acque territoriali di un paese.

Certo, come in una mappa politica ci sono soprattutto costrutti teorici, per farne uno è necessario avere un certo consenso sui limiti di ogni entità politica rappresentata.

Mappa geografica

Essendo probabilmente uno dei tipi di mappe più utilizzati, cerca di fornire le informazioni considerate più rilevanti nella maggior parte dei casi riguardanti gli elementi fisici di un territorio, comprese le rappresentazioni in scala di superfici naturali o artificiali.

Normalmente, ciò che vediamo in una di queste mappe è ciò che vedremmo da una prospettiva zenitale se adottassimo una prospettiva dello spazio vedendola da un punto molto alto. Si cerca di raggiungere un buon livello di realismo.

D’altra parte, la dimensione di ciò che vogliamo rappresentare può variare molto, andando dall’intera superficie terrestre all’area occupata da un singolo comune.

Mappa topografica

Questo tipo di mappa è caratterizzata dall’evidenziazione dei dislivelli (espressi in curve di livello) e in generale del rilievo della superficie terrestre. È anche comune l’uso di modelli di colore per contrassegnare lo spazio occupato da diversi tipi di caratteristiche geografiche.

Mappa geologica

Questo tipo di mappa può essere simile a quella topologica, in quanto rappresenta elementi naturali, ma in questo caso non pone così tanta enfasi sul rilievo e sulla forma della superficie terrestre, e mette maggiormente in evidenza il tipo di minerali che compongono il terreno. Quest’ultimo è spesso espresso utilizzando le icone come simboli per i diversi minerali e formazioni naturali come sorgenti, vulcani, vene minerali speciali e simili.

Quindi, le variazioni del territorio che appaiono hanno a che fare con le caratteristiche della distribuzione dei minerali e la forma delle placche tettoniche. In generale, l’obiettivo è quello di dare un’immagine sia di ciò che si trova in superficie che di ciò che si trova sottoterra.

Mappa climatica

In questo caso si tratta di evidenziare le differenze climatiche tra le regioni. Questo viene fatto colorando in modo omogeneo ogni zona che condivide lo stesso tipo di clima, creando a volte zone sovrapposte (in cui diversi colori vengono mescolati usando modelli a strisce sottili.

Mappa urbana

Le mappe urbane mettono in evidenza elementi tipici delle aree urbanizzate, cioè costruzioni realizzate dall’uomo e vie di comunicazione per i pedoni e i veicoli, al punto che in molti casi non appare nulla di più, se non elementi naturali come le coste e i fiumi.

Quindi, di solito rappresentano solo lo spazio occupato da una città, un quartiere o un quartiere, tutti in scala. Il tipo di elementi grafici utilizzati a tal fine sono di solito di stile semplice e minimalista, nella maggior parte dei casi utilizzando solo poligoni.

A volte i cambiamenti di colore vengono utilizzati per indicare la presenza di diversi tipi di spazi: centro storico, parchi, spiagge, ecc.

Mappa del traffico

Si tratta di una variante della mappa urbana in cui la disposizione dei percorsi del trasporto pubblico di una città è rappresentata quasi esclusivamente, in modo molto semplificato. I percorsi di autobus, treni, metropolitane e tram sono rappresentati con linee colorate e le stazioni sono contrassegnate per i principali mezzi di trasporto.

Mappa metereologica

Questo è il supporto utilizzato per mostrare quali sono o saranno i fenomeni meteorologici in ogni regione, essendo rappresentati con simboli che rappresentano pioggia, tempesta, nuvola, ecc. Di conseguenza, la rappresentazione del territorio è di solito semplice, creata solo in modo che ogni regione possa essere facilmente riconosciuta senza la necessità di includere ulteriori informazioni non meteorologiche, qualcosa che saturi visivamente l’immagine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *